Trasparenza rifiuti

Pagina dedicata alla Trasparenza Rifiuti del comune di Grosotto

Sezione dedicata alla “Trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti” come previsto dalla deliberazione ARERA 444 del 31 ottobre 2019 (vai al link) in riferimento ai contenuti informativi minimi, organizzati in modo tale da favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza.

Logo ARERA

Trasparenza rifiuti – ARERA

Tariffe e rapporti con gli utenti

UFFICIO TRIBUTI - Comune di Grosotto

Raccolta e trasporto rifiuti

S.EC.AM. S.P.A.

Spazzamento e lavaggio strade

S.EC.AM. S.P.A.

 Avvisi e informazioni

 Allegati

Descrizione Nome
Deliberazione della giunta comunale n. 102 del 22/12/2021 ad oggetto: Affidamento "In House Providing" del servizio di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani indifferenziati (RSU) e differenziati a SECAM S.P.A. Partecipata dal comune, per il periodo dal 01.01.2022 al 31.12.2024. Approvazione della relazione ex Art. 34, Comma 20, del D.L. N. 179/2012 e ulteriori provvedimenti Delibera_102

 Allegati

Descrizione Nome
Modulistica - Ufficio Tributi Vai alla sezione
Modulo reclamo e richiesta di informazioni Modulo

 Avvisi e informazioni

Calendari raccolta rifiuti nei comuni gestiti da SECAM 
Alla pagina SERVIZIO INTEGRATO RIFIUTI > Calendari di raccolta, SECAM tiene in costante aggiornamento i calendari raccolta rifiuti nei comuni in gestione.
Accedi alla pagina per scarica il calendario della raccolta porta a porta per l'anno corrente.

 Allegati

Descrizione Nome
Calendario raccolta rifiuti anno 2021 Grosotto_21.pdf

 Avvisi e informazioni

CAMPAGNE STRAORDINARIE E RACCOLTE SPECIALI

Raccolta rifiuti urbani indifferenziati (RSU)

Secam pianifica la distribuzione dei servizi di raccolta e l’esecuzione secondo un calendario settimanale distribuito a tutti i cittadini coinvolti.
La raccolta dei rifiuti solidi urbani avviene in due modi:

  1. il sistema cosiddetto “porta a porta" >  ritiro presso le abitazioni dei cittadini o presso le aziende effettuato sul ciglio della strada nei punti di raccolta situati presso gli ingressi
  2. utilizzando i cassonetti stradali oppure i locali tecnici condominiali > conferimento dei sacchi neri in cassonetti posizionati in luoghi facilmente accessibili ai mezzi e al personale operativo.

Gestione e raccolta rifiuti pericolosi

Il servizio di raccolta dei rifiuti pericolosi è gestito da Secam con modalità differenti, a seconda della provenienza del rifiuto e della sua pericolosità. La classificazione prevede due categorie:
-   rifiuti urbani pericolosi, quali pile e batterie;
-  rifiuti speciali pericolosi prodotti dalle attività produttive quali neon, vernici e altri.
Il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti speciali pericolosi è pianificato direttamente con l’azienda interessata.


Raccolta rifiuti speciali

Il servizio di raccolta dei rifiuti speciali, rivolto ad aziende dei settori artigianale, commerciale e industriale, è calibrato sulla base delle diverse, specifiche esigenze.
All'atto della definizione del contratto si sitabilisce come organizzare il servizio, ma generalmente vengono utilizzati un container aperto oppure dei cassonetti posizionati, in accordo con le necessità dell’azienda, in un luogo facilmente accessibile agli automezzi adibiti al trasporto.
Si tratta di un servizio altamente specializzato, poiché la natura di certi rifiuti speciali necessita di una gestione particolarmente accurata.

Collegamenti utili:

Il servizio igiene urbana - SECAM

 Allegati

Descrizione Nome
ISTRUZIONI PER IL CORRETTO CONFERIMENTO DEI RIFIUTI RIFIUTI 24.05.2023

 Allegati

Descrizione Nome
Delibera 64/2023- Carta dei servizi raccolta rifiuti Carta qualità servizi rivista con SECAM 19.07.2023 definitiva
Delibera n 64/2023 approvazione carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti solidi urbani (delibera ARERA 15/2022/R/RIF.) Delibera 64

 Grafico 1) Andamento della percentuale di raccolta differenziata

Dati della raccolta differenziata non presenti

 Grafico 2) Andamento della produzione di rifiuti prodotta/differenziata

Dati della raccolta differenziata non presenti

3.1.i) Calendario e orari spazzamento/lavaggi strade

Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta.

 Avvisi e informazioni

Estratto dal Regolamento TARI

Art. 17 - Tariffa per le utenze domestiche

  1. La quota fissa della tariffa per le utenze domestiche è determinata mediante la ripartizione dei costi generali del servizio imputati alle utenze domestiche per le superfici complessiva delle utenze domestiche.
  2. La quota variabile della tariffa per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti, suddivisi in fasce di utenza rapportate a differenti coefficienti di adattamento individuati in base al numero di componenti del nucleo familiare ed alla superficie considerata.
  3. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati nella delibera tariffaria.

 

Art. 19 - Tariffa per le utenze non domestiche

  1. La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche è determinata dividendo i costi generali del servizio imputati alle utenze non domestiche, per la superficie complessiva delle utenze non domestiche.
  2. La quota variabile della tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolata sulla base di coefficienti di potenziale produzione.
  3. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati per ogni classe di attività contestualmente all’adozione della delibera tariffaria.

 Avvisi e informazioni

Con delibera di Consiglio Comunale n. 22/2021 sono state approvate le seguenti riduzioni/agevolazioni:
a) stanziamento di  complessivi € 6.515,00 a favore delle utenze non  domestiche da applicare per riduzione, sino all’annullamento, sia della parte fissa che di quella variabile, della tariffa TARI delle utenze non domestiche che siano state oggetto di chiusura obbligatoria nel corso del 2021 o che abbiano avuto una perdita di fatturato annualità 2020 su annualità 2019 di almeno il 20%; dando atto pertanto che la percentuale di riduzione verrà determinata in un momento successivo con determina dell’ufficio Amministrativo che vi provvederà in autonomia per le utenze che sono state oggetto di provvedimento di chiusura nell’anno 2021  e su specifica istanza per quelle che hanno subito perdita di fatturato; precisando  che le riduzioni non sono cumulative e  che la % di agevolazione sarà uguale per tutti gli aventi diritto;
b) stanziamento di complessivi € 16.507,00 per agevolazioni per emergenza COVID 19, a favore di tutte le utenze domestiche in misura ugualitaria, da applicare sia in relazione alla parte fissa che alla parte variabile.


Estratto dal Regolamento TARI

Art. 23 - Riduzioni

  1. Il tributo è dovuto per intero nelle zone in cui è effettuata la raccolta dei rifiuti urbani.
  2. Si considerano ubicate nelle zone servite, tutte le utenze nei confronti delle quali viene svolto il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta.
  3. Per le utenze non servite dalla raccolta porta a porta, il tributo da applicare è ridotto del 60%, fatta eccezione per le utenze poste oltre 3 km dal più vicino punto di raccolta, per le quali il tributo è ridotto del 99,5%.
  4. In caso di interruzione temporanea del servizio di gestione dei rifiuti per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi, quando tale interruzione superi la durata continuativa di 30 giorni e comunque abbia determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo alle persone o all’ambiente, il tributo è dovuto nella misura massima del 20%.
  5. Il tributo è ridotto di due terzi per una sola unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia, a condizione che non risulti locata o concessa in comodato d'uso.
  6. Le riduzioni di cui al presente articolo deve essere appositamente richiesta dal soggetto passivo con la presentazione della dichiarazione di cui al successivo art. 27 e decorre dal primo giorno del mese successivo. Presupposto per la concessione della riduzione è la regolarità nei pagamenti della TARI.

 

Art. 24 - Esenzione dal Tributo

  1. Sono esentati dal pagamento del tributo:
    - i locali e le aree occupati o detenuti a qualunque titolo dal Comune, adibiti esclusivamente a compiti istituzionali;
    - le utenze riferite a soggetti ricoverati in casa di cura o di riposo; (se non locate)
  2. La copertura del costo relativo alle esenzioni disciplinate dal presente articolo è assicurata attraverso il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del Comune.

 

Art. 25 - Cumulo di riduzioni

  1. Ove si rendessero applicabili più riduzioni, si applica solo una riduzione/esenzione, individuata tra quella più favorevole al contribuente.

 Avvisi e informazioni

Con delibera di Consiglio Comunale n. 21/2021 è stato approvato il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti per l'anno 2021.

Con delibera di Consiglio Comunale n. 22/2021 sono state approvate le tariffe della TARI per l'anno 2021 e la relative agevolazioni.

Con delibera di Consiglio Comunale n. 12/2023 sono state approvate le tariffe della TARI per l'anno 2023 e la relative agevolazioni.

Con delibera di Consiglio Comunale  n.11/2023 è stato approvato il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti per l'anno 2023.

 Allegati

Descrizione Nome
Delibere di approvazione delle aliquote 2020 Vai al sito
Delibera approvazione tariffe TARI 2021 Delibera tariffe TARI 2021
Piano Economico Finanziario - Anno 2021 Relazione 2021 Grosotto

 Avvisi e informazioni

Con delibera di Consiglio Comunale n. 20/2021 è stato modificato il regolamento sulla Tassa Rifiuti (TARI).

Con delibera di Consiglio comunale n. 10/2023 è stato modificato il regolamento sulla Tassa Rifiuti (TARI).

 Allegati

Descrizione Nome
Regolamento TARI (2021) Vai al sito

 Avvisi e informazioni

Estratto dal Regolamento TARI

Art. 28 - Riscossione

  1. Il Comune riscuote il tributo TARI dovuto in base alle dichiarazioni inviando ai contribuenti, anche per posta semplice, inviti di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per tributo comunale e tributo provinciale e, a decorrere dall’ entrata in vigore dalla Deliberazione n. 444/2019/R/rif del 31/10/2019 dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA), di tutte le altre informazioni previste in materia di “trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati” e successive modifiche e integrazioni in materia di trasparenza.
  2. Il versamento è effettuato, per l'anno di riferimento, in numero due rate, con scadenza da stabilire dal Consiglio Comunale contestualmente alla deliberazione di approvazione delle tariffe. E’ consentito il pagamento in unica soluzione entro la scadenza indicata per la prima rata.
  3. Il versamento del tributo comunale per l’anno di riferimento è effettuato mediante utilizzo della modulistica che verrà inviata dal Comune.
  4. Con deliberazione della Giunta Comunale, i termini ordinari di versamento delle risorse di entrata possono essere sospesi o differiti per tutti o per determinate categorie di contribuenti, interessati da gravi calamità naturali o individuati con criteri precisati nella deliberazione medesima, se non diversamente disposto con legge statale.

 Avvisi e informazioni

Con delibera di Consiglio Comunale n. 22/2021 sono state stabilite per l’anno 2021 le seguenti scadenze per il versamento della TARI:
1^ rata “acconto”: 01.12.2021,
2^ rata “saldo/conguaglio”: 28.02.2022.

 Avvisi e informazioni

Estratto dal Regolamento TARI

Art. 32 - Verifiche ed accertamenti
[...]
6. Al contribuente che non versi, alle scadenze stabilite, le somme indicate nell’invito di pagamento è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R. e a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all’anno per il quale il tributo è dovuto, avviso di accertamento per omesso o insufficiente pagamento. L’avviso indica le somme da versare in unica rata entro il termine di presentazione del ricorso, oppure, in caso di tempestiva proposizione del ricorso, l’indicazione dell’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, concernente l’esecuzione delle sanzioni, con addebito delle spese di notifica.
[...]

Art. 33 - Sanzioni

  1. In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento del tributo risultante dalla dichiarazione alle prescritte scadenze viene irrogata la sanzione del 30% dell’importo omesso o tardivamente versato, stabilita dall’art. 13 del D.Lgs 471/97.
  2. In caso di omessa presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione del 100% del tributo non versato, con un minimo di € 50,00.
  3. In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione del 100% del tributo non versato, con un minimo di € 50,00.
  4. In caso di mancata, incompleta o infedele risposta al questionario di cui all’art. 32, comma 1 let. a), entro il termine di 60 giorni dalla notifica dello stesso, si applica la sanzione di € 100.
  5. Le sanzioni di cui ai precedenti commi 2 e 3 sono ridotte di un terzo se, entro il termine per la proposizione del ricorso, interviene adesione del contribuente, con pagamento del tributo, se dovuto, della sanzione ridotta e degli interessi.

Descrizione Nome
Modulo di richiesta rettifica importi addebitati e/o richiesta rimborso Modulo di richiesta

3.1.r) Documenti di riscossione online

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione.

Collegamenti utili

Resta aggiornato sulle attività dell'Autorità e consulta le sezioni dedicate:

Vai al sito 

 Avvisi e informazioni

SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO

NUMERO VERDE 800 60 49 05

3.1.u) Posizionamento della gestione matrice schemi

Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'articolo 3 del TQRI.

3.1.v) Standard generali di qualita' di competenza del gestore

Gli standard generali di qualita' di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente, e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.

3.1.w) Tariffa media applicata alle utenze domestiche

La tariffa media applicata alle utenze domestiche del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.

 Allegati

Descrizione Nome
Domanda attivazione utenze domestiche Domanda attivazione utenze domestiche
Domanda attivazione utenze NON domestiche Domanda attivazione utenze NON domestiche
Domanda variazione cessazione utenze domestiche Domanda variazione cessazione utenze domestiche
Domanda variazione cessazione utenze NON domestiche Domanda variazione cessazione utenze NON domestiche
Modello per fuoriuscita dal servizio pubblico Modello per fuoriuscita dal servizio pubblico
Richiesta spedizione TARI via E-mail Richiesta spedizione TARI

Pagina aggiornata il 04/01/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Salta al contenuto principale